salta al contenuto

27 giugno 2022

Home Page

Contatti

InfoWeb

  • Accessi unici: 700012
  • Pagine viste: 899472
  • Utenti Connessi: 10
  • IP: 10.198.0.46

Convenzione di Negoziazione Assistita



La Procura della Repubblica di Prato a seguito degli accordi intercorsi con il locale Consiglio dell’Ordine degli Avvocati, ha recentemente emanato disposizioni per regolamentare il deposito delle convenzioni di negoziazione assistita.

La negoziazione assistita è un istituto recentemente previsto dal D.L. n. 132/2014, convertito nella L. n. 162/2014, al fine di deflazionare il contenzioso. L’obiettivo è quello di incentivare le parti a concordare in via stragiudiziale gli aspetti di carattere personale e patrimoniale connessi alla separazione o alla cessazione degli effetti civili del loro matrimonio.

Ai sensi dell’art. 6 del D.L. n. 132/2014, convertito in legge n. 162/2014, la Procura della Repubblica è competente a verificare la regolarità e/o il merito degli accordi raggiunti dalle parti con l’assistenza dei loro difensori.



DOVE E QUANDO DEPOSITARE LE CONVENZIONI
Presso la Segreteria civile, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle ore 12.



COME DEPOSITARE LE CONVENZIONI
In originale, unitamente ad una copia, con i seguenti allegati, differenziati per tipologia di procedura:

SEPARAZIONI: (la competenza territoriale è della Procura ove i coniugi hanno avuto l’ultima residenza)
- estratto per riassunto dell’atto di matrimonio;
- certificato cumulativo dello stato di famiglia e residenza;

DIVORZI: ( la competenza territoriale è della Procura ove almeno uno dei coniugi ha la residenza)
- atto integrale dell’atto di matrimonio rilasciato dal Comune in cui è stato celebrato;
- stato di famiglia di entrambi i coniugi;
- certificato di residenza di entrambi i coniugi;
- copia autentica del decreto di omologa della separazione consensuale; 

- copia autentica della sentenza di separazione con attestazione del passaggio in giudicato;

- copia autentica del verbale dell’udienza presidenziale che ha autorizzato i coniugi a vivere separati;

- copia autentica dell’accordo di separazione raggiunto con la negoziazione assistita ex art. 6 L. 162/2014;

- copia autentica dell’accordo di separazione concluso e certificato dall’Ufficiale dello Stato civile ex art. 12 L. 162/2014;


MODIFICA DELLE CONDIZIONI DELLA SEPARAZIONE: (la competenza territoriale è della Procura del luogo di residenza del beneficiario dell’obbligazione)

- stato di famiglia e di residenza dei coniugi;

- copia autentica del decreto di omologa della separazione consensuale;

- copia autentica della sentenza di separazione con attestazione del passaggio in giudicato;

- copia autentica dell’accordo di separazione raggiunto con la negoziazione assistita ex art. 6 L. 162/2014;

- copia autentica dell’accordo di separazione concluso e certificato dall’Ufficiale dello Stato civile ex art. 12 L. 162/2014;

 

MODIFICA DELLE CONDIZIONI DEL DIVORZIO: (la competenza territoriale è la Procura del luogo di residenza del beneficiario dell’obbligazione)
- stato di famiglia e di residenza dei coniugi;
- copia autentica della sentenza di divorzio con attestazione del passaggio in giudicato;

- copia autentica dell’accordo di divorzio raggiunto con la negoziazione assistita ex art. 6 L. 162/2014;

- copia autentica dell’accordo di divorzio concluso e certificato dall’Ufficiale dello Stato civile ex art. 12 L. 162/2014;

 

SEPARAZIONI O DIVORZI CON PRESENZA DI FIGLI MINORENNI O MAGGIORENNI NON AUTOSUFFICIENTI ECONOMICAMENTE O MAGGIORENNI PORTATORI DI HANDICAP GRAVE

- dichiarazione dei redditi di entrambi i coniugi degli ultimi tre anni (in assenza di dichiarazione dei redditi, i CUD ed una autocertificazione relativa all’esenzione dall’obbligo di presentazione della dichiarazione dei redditi);

- in caso di figli maggiorenni incapaci o portatori di handicap grave dovrà essere allegata la relativa certificazione medica.



 


Documenti Allegati

 


Cerca...

Documenti Allegati